Salta al contenuto

Conoscere il fenomeno dei temporali - Aggiornamenti

Indietro

Conoscere il fenomeno dei temporali

 

Inutile girare a lungo intorno al problema: non è possibile prevedere esattamente dove e quando avverrà un temporale. C'è anche da dire però che la previsione che aiuta a prendere le decisioni ha un grande valore.

Il temporale è un fenomeno atmosferico intenso, spesso accompagnato da fulmini, raffiche di vento e precipitazioni a carattere di rovescio con elevata intensità oraria, di sovente anche sotto forma di grandine. Alcuni tipi di temporali possono perfino dar luogo a vere e proprie trombe d’aria.

Di fatto il clima del nostro paese è ideale per elementi come i temporali: essi traggono la loro origine dal contrasto di masse d’aria con caratteristiche termiche molto diverse e sono più frequenti nei periodi caldi perché, per potersi sviluppare, necessitano di abbondanza di vapore acqueo in atmosfera.

 

 

I temporali, che sono fenomeni che possono interessare qualunque area della nostra regione, sono caratterizzati da una notevole rapidità di sviluppo e tendenzialmente interessano parti limitate di territorio, concentrando notevoli quantità di acqua ed energia in un breve lasso di tempo, solitamente nell’ordine dei 10-20 minuti, su aree relativamente ridotte.

 

I temporali si dividono in due grandi categorie:

 

  • non organizzati, ovverosia quelli che non sono associati al passaggio di perturbazioni, sono di difficile previsione e danno luogo a rovesci brevi e molto circoscritti

  • organizzati, in genere i più forti, associati a segnali meteorologici ben identificabili, più prevedibili ma comunque senza poter arrivare alla precisione nel dettaglio temporale e spaziale.

 

Si può dire senza timore di smentita che la caratteristica peculiare e comune dei temporali è la difficoltà nella loro previsione.

 

A tal proposito c'è da ricordare sempre che:

 

  1. in una normale formulazione di previsione, le condizioni meteorologiche favorevoli alla formazione dei temporali sono solitamente ben individuabili;

  2. l’area possibilmente coinvolta dal manifestarsi dei fenomeni è quasi sempre abbastanza ampia ed è praticamente impossibile, in fase previsionale, dare informazioni puntuali che vadano oltre la scala provinciale o talvolta regionale;

  3. individuare dove i singoli temporali si manifesteranno in dettaglio (a livello di comune) e prevedere con ore o giorni d’anticipo l’intensità di un temporale è praticamente impossibile. Mentre è possibile stimare la probabilità che si sviluppino temporali più o meno forti su aree ampie.

     

 

Per sapere cosa fare in caso di temporali.

 

Fonte consultata: Arpae Emilia-Romagna


Vai al comune

Nessuna allerta
Allerta gialla
Allerta arancione
Allerta rossa
Precipitazioni (mm/ora)
Legenda con corrispondenza tra colori e valori delle precipitazioni
Vento (m/s)
Legenda con corrispondenza tra colori e velocità del vento
Temperature (C°)
Legenda con corrispondenza tra colori e temperature
Umidità (%)
Legenda con corrispondenza tra colori e percentuale di umidità
Pressione (hPa)
Legenda pressione
Pioggia
A tratti Debole Media Forte Intensa
Liv. idrometrico
Inf. soglia 1 Sup. soglia 1 Sup. soglia 2 Sup. soglia 3